È possibile la circoncisione in età adulta?

Quando è consigliabile eseguire un intervento di circoncisione in età adulta

Quando si parla di circoncisione si fa spesso riferimento all’usanza praticata da alcune religioni di tagliare il frenulo nei bambini.

La circoncisione maschile viene, però, effettuata anche a livello medico per far fonte ad alcune problematiche che insorgono a livello penieno. Questa pratica porta, infatti, diversi benefici e in alcuni casi è addirittura indispensabile per la salute del paziente.

Vediamo insieme quando è opportuno eseguire un intervento di circoncisione in età adulta.

Cos’è la circoncisione e come avviene l’intervento

La circoncisione è un intervento che consiste nel rimuovere totalmente o parzialmente il prepuzio, il lembo di pelle scorrevole che ricopre il glande. Si tratta di una pratica comune per gli ebrei e per alcune popolazioni dell’africa, per cui riveste una valenza religiosa. La circoncisone in Italia e in generale nel mondo occidentale è, invece, considerata un intervento necessario a risolvere alcuni problemi di salute. Ma quando è opportuno eseguire questo intervento?

In realtà, non esiste un’età ideale per farsi circoncidere, anche se è opinione diffusa che in età adulta possa aver decorso più problematico e conseguenze dolorose. In Italia, dove questo intervento non viene effettuato per motivi religiosi, è più comune la circoncisione in età adulta per motivi di salute.

Circoncisione: i vantaggi dell’intervento

A cosa serve la circoncisione? Quali sono i suoi vantaggi? In un pene circonciso, rispetto a un pene non circonciso:

  • Si riduce di molto l’incidenza di infezioni croniche del glande e anche l’insorgere di cancro.
  • Si riduce anche la possibilità di contrarre il virus dell’Hiv in seguito a un rapporto con una persona sieropositiva.

Nonostante questo, nel nostro Paese, l’intervento non viene eseguito in via preventiva, ma si ricorre alla circoncisione in età adulta per motivi di salute, in particolare nei casi di fimosi, quando la pelle del glande crea un restringimento dell’orifizio prepuziale. Questa condizione rende difficile, se non impossibile, la normale igiene intima e possono insorgere balaniti e balanopostiti che a loro volta possono causare problemi alla partner, come le vaginiti.

Casi in cui la circoncisione in età adulta è necessaria

La circoncisione in età adulta viene considerata necessaria in caso di:

  • Fimosi serrata, quando è impossibile scoprire il glande anche quando il pene è a riposo.
  • Fimosi parziale, quando non si riesce a scoprire il pene in erezione o si avvertono costrizione e dolore al glande nel corso di un rapporto sessuale.
  • Balanopostiti recidive, infezioni ricorrenti che rendono difficoltoso scoprire il glande.
circoncisione-eta-adulta-andrologia-de-luca

Anche tu vuoi avere più informazioni sulla circoncisione?

Parlarne con un andrologo potrebbe essere molto più semplice di quanto pensi. Contatta il Dr. Francesco De Luca, anche tramite Whatsapp e richiedi subito un appuntamento.

Come si esegue l’intervento di circoncisione?

L’intervento di circoncisione in età adulta può essere eseguito a livello ambulatoriale in anestesia locale, praticando un’iniezione alla radice del pene. La circoncisione totale lascia il glande del tutto scoperto, la circoncisione parziale (postectomia) rimuove solo una parte del prepuzio lasciando il glande parzialmente coperto. Viene, quindi, eseguita un’incisione circolare al di sotto del glande e rimosso il tessuto da asportare, successivamente la sutura dei punti con un filo riassorbibile lascia il glande scoperto.

L’intervento dura circa mezz’ora, il paziente può tornare da subito alle sue normali attività quotidiane, mentre deve attendere un mese per una guarigione completa che permetta di riprendere l’attività sessuale e vedere svaniti tutti gli effetti dell’intervento.

Il post circoncisione in età adulta

Talvolta in seguito all’intervento di circoncisone, alcuni pazienti lamentano una ipersensibilità del glande, ma tale condizione tende a scomparire nel giro di un paio di settimane.

Restano invece i vantaggi della circoncisione del pene che riduce il rischio di infezioni croniche, rende più agevole l’igiene intima e non si avvertono più fastidi nel corso dei rapporti sessuali.

La necessità di un intervento di circoncisione è stabilita dal medico in seguito a una visita andrologica specialistica, contattaci per saperne di più.

Uro-Andrologo Dr. Francesco De Luca: professionalità al tuo fianco

Fissa un appuntamento con il Dr. Francesco De Luca per una visita andrologica per problemi di circoncisione. Scegliere di affidarsi alle sue competenze significa che avrai la certezza di servizi di qualità e di una consulenza medica altamente professionale.

Scegli la professionalità del Dr. Francesco De Luca per problemi di circoncisione

Prenota ora una visita di consulto con il medico chirurgo specializzato in Uro-Andrologia per ogni vostro tipo di disturbo. Per qualsiasi informazione necessaria il Dr. De Luca sarà a vostra completa disposizione.

problemi-fimosi-circoncisione-eta-adulta-andrologia-de-luca

Search

+
WhatsApp chat
Chiama
Mappa