Quali sono gli effetti collaterali del viagra sul cuore?

Effetti collaterali del viagra: quando la pillola blu fa male al cuore!

Sempre più uomini riscontrano problemi di erezione durante l’attività sessuale, che li spingono spesso a utilizzare la pillola blu, ovvero il viagra. Tuttavia un abuso di questo farmaco, in particolari condizioni cliniche, può provocare seri problemi all’organismo maschile, soprattutto al cuore. Studi recenti infatti hanno evidenziato la relazione tra disfunzione erettile (DE) e malattie cardiovascolari. In particolare, è stato chiarito il ruolo della disfunzione endoteliale e dell’ossido nitrico nella disfunzione erettile e nella malattia aterosclerotica.

Dato il gran numero di uomini che ricevono cure mediche per la disfunzione erettile, è necessario affrontare le preoccupazioni relative agli effetti collaterali del viagra.

Sesso e rischio cardiovascolare nei pazienti

Per comprendere gli effetti collaterali del viagra il First Princeton Consensus Panel ha sviluppato un algoritmo di stratificazione del rischio cardiovascolare associato all’attività sessuale per gli uomini con vari gradi di malattia cardiovascolare. Ai pazienti sono state assegnate 3 categorie: basso, intermedio (compresi quelli che richiedono un’ulteriore valutazione) e alto rischio.

  1. I pazienti a basso rischio di complicanze cardiache sono generalmente buoni candidati per trattamenti sia farmacologici e sia non farmacologici per la disfunzione erettile. Come per esempio pazienti con pregresso infarto, con lieve patologia valvolare mitralica, con pericardite, prolasso della valvola mitrale o fibrillazione atriale con risposta ventricolare controllata non sono ad alto rischio e devono essere gestiti individualmente. La maggior parte dei pazienti a basso rischio può svolgere in modo sicuro attività sessuali o ricevere cure per la disfunzione erettile se necessario.
  1. I pazienti a rischio intermedio o indeterminato sono coloro le cui condizioni cardiache sono incerte, così come quelli con molteplici fattori di rischio, richiedono ulteriori test o valutazioni prima di riprendere l’attività sessuale. Sulla base dei risultati di questa valutazione, questi pazienti possono essere successivamente classificati come ad alto o basso rischio dall’attività sessuale.
  1. I pazienti ad alto rischio devono essere stabilizzati mediante trattamento cardiologico prima di prendere in considerazione la ripresa dell’attività sessuale o di raccomandare il trattamento della disfunzione sessuale.

Sicurezza cardiaca e tolleranza nel trattamento della DE

Oggi esistono diverse soluzione per contrastare i problemi legati alla disfunzione erettile, che variano a seconda dell’entità del problema, delle esigenze del paziente e della coppia: dalla terapia farmacologica, da quella psicologica fino a quella sessuale.

  • La terapia con PDE-5. Gli inibitori della fosfodiesterasi 5 (PDE-5) sono dei farmaci in grado di migliorare la funzione erettile potenziando l’effetto dell’ossido nitrico (NO); il principale mediatore dell’erezione peniena. Gli inibitori della PDE-5 sono attualmente approvati dalla Food and Drug Administration per il trattamento della disfunzione erettile anche se questa classe di farmaci può avere potenziali benefici per la funzione endoteliale o cardiaca. È stato anche dimostrato che il Sildenafil riduce la pressione arteriosa polmonare, migliora la gittata cardiaca e riduce i sintomi di ipertensione polmonare.
  • Ipogonadismo e terapia con testosterone.L’uso del testosterone, come una terapia aggiuntiva agli inibitori della PDE-5 per il trattamento della disfunzione erettile e dell’ipogonadismo, ha portato a esiti positivi nei pazienti in cui la sola terapia con inibitori della PDE-5 non ha funzionato. Il testosterone può esercitare il suo effetto sulla parete vascolare, direttamente o attraverso l’aromatizzazione agli estrogeni.

Guida al paziente: come evitare gli effetti collaterali del viagra

Sia per i medici generalisti che per gli specialisti, la gestione dei pazienti con disfunzione erettile,e concomitanti malattie cardiovascolari o fattori di rischio, presenta sfide e opportunità uniche. Per comprendere gli effetti collaterali del viagra, le attuali linee guida sottolineano la necessità di:

  • Fare una valutazione della funzione sessuale, che dovrebbe essere inclusa nella valutazione cardiovascolare iniziale per tutti gli uomini.
  • Fare una visita andrologica e una valutazione clinica completa, sulla base di un’anamnesi approfondita, di un esame fisico e di test di laboratorio pertinenti consente la stratificazione dei pazienti in livelli elevati, bassi e intermedi di rischio cardiaco.
  • Avere uno stile di vita sano. Sull’esercizio fisico e sulla perdita di peso sono stati evidenziati miglioramenti marcati della funzione erettile con un controllo educativo negli uomini obesi.

Per maggiori informazioni sulla disfunzione erettile e sugli effetti del viagra, contatta lo studio del Dott. De Luca!

Search

+
WhatsApp chat
Chiama
Mappa