micropenia

Micropenia: cos’è e quali sono le cure più efficaci

Cosa fare in caso di micropenia?

La micropenia, o pene corto, è una patologia legata alle dimensioni dell’organo di riproduzione maschile. Si tratta di una condizione che può incidere molto nell’esistenza del soggetto, arrivando a comprometterne la qualità della vita.

Parliamo di micropenia quando le dimensioni e le misure dell’organo sessuale maschile sono molto inferiori rispetto agli standard di normalità tanto da renderlo una patologia vera e propria perché può influire sui rapporti sessuali, determinando una serie di problematiche che peggiorano la vita dell’uomo che ne è affetto. La micropenia interessa non solo il pene, ma anche tutte le parti ad esso connesse cioè l’uretra, lo scroto e il perineo.

Ecco i segnali che indicano un caso di micropenia

Parliamo di micropenia quando:

  • nell’uomo adulto il pene in erezione misura meno di 7.5 – 8  centimetri (la lunghezza media è 12,5 centimetri);
  • nel neonato il pene in erezione misura meno di 1,5 centimetri (la lunghezza media è 2,7-4 centimetri);
  • si verifica difficoltà nella minzione;
  • insorgono difficoltà nei rapporti sessuali;
  • si hanno problemi di infertilità.

In molti casi è facile anche che si presenti uno stato depressivo nel soggetto affetto.

Quali sono le cause e quali i possibili rimedi

Le cause alla base di questa condizione possono essere diverse. Nella maggior parte dei casi è dovuta ad una produzione non sufficiente di testosterone, che è il principale ormone sessuale maschile, responsabile quindi dello sviluppo dei genitali esterni, ma anche della crescita puberale, della comparsa dei peli e della spermatogenesi.

Il testosterone può essere carente a causa di malattie come la disgenesia testicolare, la Sindrome di Morris o altre patologie. In base ad alcuni studi la micropenia potrebbe essere causata anche da una variazione del gene AHRR in seguito all’esposizione alla diossina.

Il medico oltre ad effettuare una visita andrologica potrebbe predisporre alcuni esami medici proprio per verificare la presenza di alcune patologie che potrebbero aver determinato la micropenia.

Come risolvere?

1. Trattamento ormonale

Il trattamento consiste in genere in farmaci ormonali se si inizia la terapia durante la prima infanzia.

2. Intervento chirurgico

L’intervento chirurgico è la falloplastica di allungamento durante il quale si preleva una parte di tessuto cutaneo dall’avambraccio per applicarla intorno al pene. Dopo l’innervazione dell’involucro viene inserita una protesi gonfiabile che tramite un canale interno consentirà l’espulsione dell’urina e dello sperma.

Search

+
WhatsApp chat
Chiama
Mappa