Esistono differenze nella procedura di circoncisione e nei risultati in base all’origine etnica del paziente?

Le caratteristiche principali della tecnica di circoncisione maschile che incidono sulla qualità del risultato estetico sono:

  • lunghezza del prepuzio rimosso,
  • simmetria delle linee di incisione,
  • accurata manipolazione della cute e dello strato dartos
  • accurata controllo delle sanguinamento arterioso o venoso
  • accurato allineamento dei margini cutanei
  • utilizzo di suture “piccole” in modo tale da non provocare cicatrici
  • applicazione post-operatoria di medicazione compressiva per ridurre al minimo  il gonfiore e stiramento dei tessuti cicatrizzanti.

Quasi tutte le procedure vengono effettuate in anestesia generale e/o sedazione in modo tale che il che il paziente  sia completamente rilassato.

La tecnica di circoncisione maschile utilizzata è la “sleeve resection” in cui il prepuzio viene rimosso come un anello di tessuto con un bisturi presenta notevoli vantaggi rispetto ad altre tecniche(incisione dorsale). Ciò fornisce una linea di incisione simmetrica e fine. Oltre ad una minima  cicatrice, consentendo di personalizzare il risultato in base alle specifiche del paziente.

La tecnica di “sleeve resection” comporta un’incisione sulla superficie esterna del prepuzio al livello in cui è visibile il bordo del glande (corona) . Una volta retratto  il prepuzio viene effettuata un’incisione nella superficie interna (della mucosa) del prepuzio seguendo il contorno del glande.

Le linee di incisione vengono contrassegnate con matita dermografica previe misurazioni e test per essere certi di rimuovere abbastanza prepuzio per soddisfare le preferenze cosmetiche del paziente e consentire erezioni confortevoli. Una circoncisione maschile per adulti dovrebbe essere realizzata per adattarsi alle dimensioni del pene eretto. La lunghezza eretta del pene viene simulata  allungando il pene in massima estensione.

La tecnica per eseguire la circoncisione maschile non cambia con l’etnia del paziente, tuttavia negli uomini con tonalità della pelle più pigmentate i difetti tecnici con la circoncisione diventano molto più evidenti. La tecnica chirurgica non ottimale può portare a cicatrici di sutura visibili attraverso i bordi della ferita.

E’ possibile utilizzare la colla (Dermabond) per la circoncisione?

Quando la colla dermabond viene applicata su una ferita chirurgica, parte di essa si  potrebbe far strada nei tessuti sottocutanei, formando quindi aderenze alla cute. Nel pene, sotto la pelle c’è un sottile strato muscolare chiamato fascia di dartos.

La fascia di dartos è importante perché è la struttura che consente alla pelle del pene di scivolare sulle componenti funzionali del pene (corpi cavernosi e corpo spongioso). Quando la colla cutanea penetrerà nella fascia di dartos legherà la pelle ai componenti funzionali del pene in modo che non scivoli più adeguatamente.

L’altro problema con l’uso della colla per le ferite da circoncisione è che non avvicina i bordi della pelle quanto le suture. Ciò significa che la cicatrice sarà più ampia e più visibile. La chiave per una ferita da circoncisione maschile ideale è posizionare accuratamente le suture ai margini cutanei, l’uso di materiale di sutura molto fine e un’attenta legatura delle suture permette  evitare  aree di ischemia cutanea.

intervento-circoncisione-maschile-roma

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

E’ possibile eseguire la circoncisione con il laser?

I laser sono ottimi per l’uso in alcuni tipi di procedure chirurgiche. Per la circoncisione maschile, un laser non offre vantaggi ma potenziali problemi. Il laser taglia, nient’altro. Il chirurgo non può controllare la profondità del taglio con un laser.

Per quanto riguarda la circoncisione, è importante che il chirurgo sia in grado di controllare la profondità di un taglio ad un livello molto fine. Potrebbe quindi verificarsi un taglio troppo profondo con lesioni all’uretra o ai corpi cavernosi.

La circoncisione può compromettere la fertilità?

La circoncisione maschile non influisce sulla fertilità, né si ritiene che la circoncisione generalmente aumenti o riduca il piacere sessuale per gli uomini o i loro partner.

Come viene eseguita la circoncisione neonatale?

Sebbene vengano utilizzate diverse tecniche nella circoncisione neonatale, tutti i metodi prevedono i seguenti elementi comuni:

  • Valutazione della quantità di prepuzio da rimuovere
  • Dilatazione dell’orifizio prepuziale per determinare la presenza di un glande e di un pene normali senza alcuna evidenza di ipospadia, epispadie o altre anomalie
  • Separazione netta dell’epitelio prepuziale interno dal glande
  • Rimozione del prepuzio

I 3 dispositivi più comuni utilizzati finora sono la clamp Gomco (67%), il dispositivo Plastibell (19%) e la clamp Mogen (10%). Sia la clamp Gomco che la Mogen sono strumenti eccellenti per i neonati, ma non dovrebbero essere utilizzati nei bambini di peso superiore a 5 kg a causa di un aumentato rischio di sanguinamento. I risultati cosmetici sono eccellenti con questi dispositivi se utilizzati correttamente.

Il dispositivo Plastibell può essere utilizzato in modo sicuro per bambini fino a 10 kg, in anestesia locale perché questa tecnica induce la necrosi tissutale mediante compressione della sutura del prepuzio su un anello di plastica che protegge il glande. Pertanto, un’emostasi adeguata è garantita nel bambino più grande. La pelle si distacca in 5-7 giorni e l’anello si separa.

La circoncisione maschile è sicura?

È generalmente accettato che ci siano gravi complicazioni nel forse 2% delle circoncisioni mediche – 1 su 50. Le complicanze comprendono sanguinamento, infezione, ulcerazione e problemi psicologici e sessuali. Di solito, il paziente viene dimesso lo stesso giorno, ma molti descrivono l’operazione e le sue conseguenze come fastidiose.

Quanto tempo ci vuole per guarire dopo la circoncisione?

I tempi di guarigione dopo un intervento di circoncisione maschile varia da 7 a 10 giorni.
Anche dopo che la medicazione non è più necessaria, è consigliabile applicare una crema per evitare il disagio causato dallo sfregamento e dall’adesione con gli indumenti intimi. Di solito ci vogliono dai 7 ai 10 giorni affinché un pene circonciso guarisca dalla procedura.

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

Uro-Andrologo Dr. Francesco De Luca: professionalità al tuo fianco   

Fissa un appuntamento con il Dr. Francesco De Luca per il richiedere informazioni sull’intervento di circoncisione maschile. Scegliere di affidarsi alle sue competenze significa che avrai la certezza di servizi di qualità e di una consulenza medica altamente professionale.

Scegli la professionalità del Dr. Francesco De Luca per la circoncisione maschile

Prenota ora una visita di consulto con il medico chirurgo specializzato in Uro- Andrologia per ogni vostro tipo di disturbo. Per qualsiasi informazione necessaria il Dr. De Luca sarà a vostra completa disposizione.

Parafimosi