Esiste una cura per la parafimosi?

Perché è importante individuare tempestivamente una cura per la parafimosi

La parafimosi è una condizione patologica che si verifica nell’uomo quando, in seguito dell’estrusione del glande per via dell’erezione, il prepuzio non riesce più a ritornare nella sua posizione originaria,nello status quo ante.

Individuare tempestivamente una cura per la parafimosi è assolutamente necessario: è una situazione da non sottovalutare perché potrebbe portare anche all’insorgere di gravi patologie, come la gangrena.

Conseguenze della parafimosi?

La parafimosi è una patologia che interessa solo i maschi non circoncisi e che, generalmente, è connessa alla fimosi. Si tratta di una condizione che coinvolge la pelle del glande formando un restringimento dell’orifizio prepuziale chepuò anche creare un edema. Tra le conseguenze:

  • La parafimosi può generare la ritenzione urinaria, sintomo che il canale uretrale è compromesso.
  • Può provocare anche un’ulcera o addirittura gangrena.
  • Potrebbe favorire un’occlusione delle arterie genitali e di conseguenza necrosi ischemica del glande.

Le cause

Per individuare la giusta cura per la parafimosi è necessario capire prima che cosa ha comportato la nascita di questa situazione. Possibili cause sono:

  • La fimosi
  • La presenza di possibili alterazioni metaboliche cronice come il diabete
  • Le balaniti e le balanopostiti
  • Una scarsa igiene intima oppure infezioni batteriche recidive

Diagnosi e cura per la parafimosi

Diagnosticare la parafimosi è abbastanza semplice, è sufficiente verificare l’impossibilità per il paziente di coprire di nuovo il glande con la pelle del prepuzio. Il paziente stesso, in attesa della visita specialistica, può procedere con un’azione manuale facendo pressione con entrambe le mani sul prepuzio spingendo verso la base dell’asta, allo scopo di ridurre l’edema. È un’azione drenante che può riattivare il flusso sanguigno interrotto dall’edema, seppur in modo lieve. In seguito è opportuno premere sulla punta del glande per provare a farlo passare attraverso il prepuzio.

È importante individuare una cura per la parafimosi nel minor tempo possibile perché si tratta di una vera emergenza urologica. Sottovalutare il disturbo e indugiare nel contattare uno specialista sono decisioni che potrebbero aggravare la situazione.

Il medico provvederà in primo luogo alla retrazione del prepuzio e porre rimedio alla fuoriuscita dell’eventuale liquido edematoso che si è accumulato. Nel caso in cui le pratiche manuali non si rivelino efficaci è necessario intervenire chirurgicamente con un intervento di circoncisione.

Search

+
WhatsApp chat
Chiama
Mappa