proctorlogia-andrologia-deluca

Visita Proctologica

Chi è il proctologo e di cosa si occupa?

Il proctologo è un chirurgo che si occupa della diagnosi e del trattamento di patologie del tratto anale, rettale e dell’intero tratto gastroenterico.

A cosa serve la visita proctologica?

Una visita proctologica è utile a diagnosticare patologie proctologiche come emorroidi interne ed esterne, prolasso rettale, ragadi, rettocele, patologie rettali in generale. La visita viene eseguita da un medico specializzato in patologie a carico del retto e dell’ano.

Come si svolge la visita proctologica?

La visita proctologica per l’uomo e la visita proctologica per la donna si svolgono nello stesso modo. Il medico specialista esegue l’anamnesi del paziente ricostruendo la storia clinica e prendendo nota dello stile di vita condotto. Al paziente viene chiesto di illustrare la sintomatologia riscontrata ed eventualmente la presentazione di esami medici già effettuati.

La seconda parte della visita proctologia prevede un’ispezione del canale anale mediante palpazione e osservazione e successivamente interna tramite esplorazione digitale. In caso il medico lo ritenga opportuno può sottoporre il paziente all’ano-rettoscopia, o proctoscopia, un esame che si esegue introducendo nel canale anale un anoscopio, un piccolo tubo di 5-6 cm che consente la visione diretta del canale ano-rettale. Il medico potrebbe richiedere anche una colonscopia.

La visita proctologica non è dolorosa.

problemi-di-anali-proctologo

Anche tu hai problemi al tratto gastroenterico?

Parlarne con un andrologo potrebbe essere molto più semplice di quanto pensi. Contatta il Dr. Francesco De Luca, anche tramite Whatsapp e richiedi subito un appuntamento.

Esame proctologico: quali patologie sono trattate?

Il proctologo si occupa di malattie del tratto gastroenterico, che è composto dal canale anale, il retto e la zona perineale anale.

Anal skin tags (marische sentinelle)

Piccole escrescenze cutanee localizzate intorno alla circonferenza anale.

Ascessi e fistole anali

Infezione purulenta delle ghiandole di Hermann e di Desfosses. Di solito la cavità ascessuale precede la formazione della fistola. Quest’ultima è una comunicazione tra la regione perineale ed il canale anale. Si riconoscono 4 tipi di fistole:

  • Intersfinteriche
  • Intersfinteriche
  • Sovrasfinteriche
  • Extrasfinteriche

Le prime sono le più frequenti, circa il 70% dei casi, le ultime interessano solo il 5% dei pazienti.

La sintomatologia dell’ascesso è tipica del quadro infiammatorio avuto con dolore, rossore, calore e tumefazione in sede perianale. Nei casi più gravi si può comparire anche febbre, astenia e spossatezza. La terapia dell’ascesso prevede la somministrazione di antibiotico, l’incisione e il drenaggio dello stesso qualora non si verifichi la rottura spontanea dello stesso.

Fistole anali

La fistola è un momento differente: si forma per la suppurazione delle ghiandole stesse localizzate a livello della linea pettinea del canale anale e può insorgere in concomitanza o meno con la formazione dell’ascesso. Si riconosce quando a livello anale è presente una secrezione purulenta che fuoriesce da un fiorellino in sede perianale. Si associa a tale condizione anche un’irritazione cutanea con eritema. Per la diagnosi è necessario eseguire un’ecografia transanale ed eventualmente una RM per verificarne la localizzazione ed il decorso.

Per quel che concerne il trattamento se la fistola è semplice può richiedere la semplice fistulecromia altrimenti può essere effettuato in più tempi per avere la accortezza di preservare il complesso sfinteriale.

Ragade anale

È una piccola ulcerazione longitudinale di pochi millimetri della mucosa anale, che si presenta come una piccola ferita che causa dolore intenso e sensazione pruriginosa, con presenza di sanguinamento postevacuativo. La ragade è localizzata prevalentemente nella commisura posteriore e nei casi gravi oltre la mucosa è interessata anche la componente muscolare. Il primum movens è rappresentato dalla stipsi cronica, dalla dieta priva di fibre che non consente una evacuazione facile.

Si dice ragade cronica nel caso di mancata guarigione dopo 6/8 settimane. Può manifestarsi a ogni età, anche i neonati possono esserne affetti, la prognosi è buona e la guarigione con la terapia si ottiene nel giro di poche settimane.

Emorroidi

Le emorroidi sono cuscinetti morbidi di tessuto che contribuiscono a discriminare il contenuto rettale, a mantenere la continenza e l’evacuazione. Il loro gonfiore eccessivo genera prurito, fastidio e dolore, può manifestarsi un prolasso e un sanguinamento. Le emorroidi possono essere interne o esterne la diagnosi si esegue in seguito a un’ispezione rettale e/o con l’ausilio di strumenti come anoscopio, proctoscopio, sigmoidoscopio.

Nel primo stadio, oltre a una dieta locale si può ricorrere a farmaci ad azione locale, nel secondo stadio si può ricorrere a tecniche non chirurgiche come le iniezioni sclerosanti.

Quando fare la visita proctologica?

Oltre a pazienti con patologie proctologiche note, a sottoporsi a una visita proctologica urgente sono pazienti che su invito del medico curante si rivolgono allo specialista per approfondire sintomi a carico dell’ano e del retto come dolore, prurito, sanguinamento, tumefazioni, secrezioni purulente. Alcuni sintomi potrebbero infatti essere collegati all’insorgenza di una forma tumorale.

Come prepararsi alla visita proctologica e quanto dura?

Una visita proctologica dura in media circa 30 minuti. Poiché l’esame prevede un’ispezione del canale anale, per far sì che sia il più pulito possibile si chiede al paziente di sottoporsi aduna preparazione della visita proctologica effettuando un clistere il giorno precedente e un altro un paio di ore prima dell’incontro con il medico specialista.

Uro-Andrologo Dr. Francesco De Luca: professionalità al tuo fianco

Fissa un appuntamento con il Dr. Francesco De Luca per una visita proctologica per problemi del tratto gastrointestinale, al canale anale e alla zona perianale. Scegliere di affidarsi alle sue competenze significa che avrai la certezza di servizi di qualità e di una consulenza medica altamente professionale.

Scegli la professionalità del Dr. Francesco De Luca per problemi proctologici

Prenota ora una visita di consulto con il medico chirurgo specializzato in Uro-Andrologia per ogni vostro tipo di disturbo. Per qualsiasi informazione necessaria il Dr. De Luca sarà a vostra completa disposizione.

criptorchidismo-come-risolvere

Search

+
WhatsApp chat
Chiama
Mappa