Introduzione

Non tutti gli uomini presentano un pene assolutamente dritto. La curvatura peniena è un disturbo urologico abbastanza comune che può essere:

  • Congenita (presente dalla nascita) o recurvatum penieno
  • Acquisita, ossia secondaria ad Induratio Penis Plastica

La curvatura congenita peniena è rara: uno studio riporta un’incidenza inferiore all’1%, mentre altri studi affermano che è più comune con tassi di prevalenza del  4-10%. L’etiopatogenesi è per lo più sconosciuta. Essa è dovuta ad un anomalo sviluppo della tunica albuginea dei  due corpi cavernosi  il che crea una sproporzione tra i due e non è associata a malformazioni uretrali. Solitamente la curvatura del pene è verso il basso, ma può essere anche laterale e raramente verso l’alto.

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

Diagnosi Pene Curvo

La diagnosi del pene curvo si basa sulla storia medica e sessuale. Essa è presente già dall’età infantile ma solitamente diagnosticata durante l’adolescenza o la maggiore età quando i giovani soggetti iniziano a scoprire meglio il proprio corpo e l’attività sessuale.

Questa curvatura peniena può essere fonte di disagio sia estetico che funzionale poiché può compromettere la penetrazione che risulta difficoltosa o impossibile portando ad una perdita di autostima e ansia da prestazione fino a ritardare la prima esperienza sessuale o renderla spiacevole.

L’esame fisico durante l’erezione (autofotografia o dopo l’iniezione intracavernosa di farmaci vasoattivi) è utile per documentare la curvatura del pene ed escludere altre patologie.

Inoltre ripetute sollecitazioni e microtraumi sul punto di massima curvatura peniena potrebbero favorire l’insorgenza di Induratio Penis Plastica o aumentare il rischio di frattura peniena.

Pene Curvo Roma

Terapia Pene Curvo congenito

L’unica terapia per il pene curvo congenito è rappresentata dall’intervento chirurgico che va posticipato fino alla pubertà. Dal momento che esiste un lato lungo o convesso, e un lato corto o concavo, l’intervento consiste nell’accorciare il lato lungo del pene.

Nonostante questi soggetti abbiano delle dimensioni superiori alla norma l’accorciamento è inevitabile ed è proporzionale all’entità della curvatura.

La tecnica utilizzata dal Dr. De Luca ( Tecnica STAGE)  basandosi su misurazioni precise permette di ridurre al minimo l’accorciamento rispetto alle tecniche tradizionale quali Nesbit e sue modifiche.

Corporoplastica di raddrizzamento del pene Tecnica STAGE del Dr. De Luca

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

Descrizione

L’Induratio Penis Plastica o malattia di La Peyronie è una malattia benigna del tessuto connettivo, caratterizzata dalla formazione di una lesione fibrotica o placca nella tunica albuginea, che porta alla deformità del pene.

Epidemiologia

I dati epidemiologici sull’Induratio Penis plastica sono limitati. Sono stati pubblicati tassi di prevalenza che variano dallo 0,4-9%, con una prevalenza maggiore nei pazienti con disfunzione erettile  e diabete. L’età tipica di un paziente affetto da tale patologia è 55-60 anni.

Anche i dati sono sottostimati per il fatto che i soggetti affetti da questa patologia non richiedano assistenza medica specialistica per imbarazzo o vergona.

Etiologia

L’eziologia dell’Induratio Penis Plastica è sconosciuta. Tuttavia, un insulto (lesione o trauma micro-vascolare ripetitiva) alla tunica albuginea è l’ipotesi più ampiamente accettata sull’eziologia della malattia. Una prolungata risposta infiammatoria comporterà il rimodellamento del tessuto connettivo in una placca fibrotica.

La formazione della placca del pene può causare una curvatura che, se grave, può impedire la penetrazione.

Fattori di rischio

Le comorbidità e i fattori di rischio più comunemente associati sono diabete, ipertensione arteriosa, dislipidemia, cardiopatia ischemica, deficit erettile, fumo e consumo eccessivo di alcol.

La contrattura di Dupuytren è più comune nei pazienti con malattia di Peyronie che colpisce il 9-39% dei pazienti, mentre il 4% dei pazienti con la contrattura di Dupuytren ha riferito la malattia di Peyronie.

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

Fisiopatologia

Si possono distinguere due fasi della malattia. La prima è la fase infiammatoria acuta, che può essere associata al dolore sia erezione oche a riposo, si ha la presenza di un nodulo o una placca palpabile nella tunica del pene; tipicamente inizia a svilupparsi una curvatura del pene.

La  seconda è la fase fibrotica con la formazione di placche palpabili che possono essere calcifiche, il che si traduce anche nella stabilizzazione della malattia. Con il tempo, la curvatura del pene dovrebbe peggiorare nel 30-50% dei pazienti o stabilizzarsi nel 47-67% dei pazienti, mentre il miglioramento spontaneo è stato segnalato solo dal 3-13% dei pazienti.

Il dolore è presente nel 35-45% dei pazienti durante le prime fasi della malattia. Il dolore tende a risolversi nel tempo nel 90% degli uomini, di solito durante i primi 12 mesi dopo l’inizio della malattia.

Oltre all’alterazione fisiologica e funzionale del pene, i soggetti affetti soffrono anche  di un significativo disagio. Questionari validati hanno mostrato che il 48% degli uomini con la Induratio Penis Plastica ha una depressione lieve o moderata, sufficiente a giustificare una valutazione medica.

intervento pene curvo

Diagnosi

Lo scopo della valutazione iniziale è fornire informazioni sui sintomi che si presentano e sulla loro durata (dolore erettile, noduli palpabili, curvatura, lunghezza, rigidità e circonferenza) e stato della funzione erettile.

È obbligatorio ottenere informazioni sul disagio provocato dai sintomi e sui potenziali fattori di rischio per deficit erettile  e Induratio Penis Plastica.

Si dovrebbe prestare maggiore attenzione al fatto che la malattia sia ancora attiva, poiché ciò influenzerà il trattamento medico o i tempi dell’intervento. I pazienti che hanno ancora probabilità di avere una malattia attiva sono quelli con breve durata dei sintomi, dolore durante l’erezione o un recente cambiamento nella curvatura del pene. La risoluzione del dolore e la stabilità della curvatura per almeno 3 mesi sono criteri ben accettati di stabilizzazione della malattia e il riferimento dei pazienti all’intervento chirurgico quando indicato.

Non esiste alcuna correlazione tra la dimensione della placca e il grado di curvatura . La misurazione della lunghezza durante l’erezione è importante perché potrebbe avere un impatto sulle decisioni di trattamento.

Una valutazione obiettiva della curvatura del pene in erezione è obbligatoria. E può essere effettuata mediate  autofotografie o test di erezione artificiale.

La disfunzione erettile è comune nei pazienti con malattia di La Peyronie (> 50%), ma è importante definire se è pre o post insorgenza della malattia di La Peyronie. È principalmente dovuto alla malattia vascolare del pene [19, 30]. La presenza di DE e fattori psicologici possono avere un impatto sulla strategia di trattamento.

L’Eco Color Doppler penieno per valutare le dimensioni della placca dimensioni può risultare impreciso e non è raccomandato nella pratica clinica quotidiana, ma  potrebbe essere necessario per la valutazione dei parametri vascolari.

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

Trattamento conservativo

Il trattamento conservativo dell’Induratio Penis Plastica trova indicazione  principalmente nella fase iniziale della malattia. Sono state suggerite diverse opzioni, tra cui la farmacoterapia orale, la terapia iniettiva intralesionale e  trattamenti topici.

Sono stati anche proposti il ​​trattamento con onde d’urto  e l’iniezione di Collagenasi in pazienti con placche densamente fibrotiche o calcifiche. La Collagenasi di Clostridium Histolyticum è l’unico farmaco approvato per il trattamento della malattia di Peyronie da parte della FDA negli Stati Uniti  e EMA in Europa. Nessun altro farmaco è stato approvato dall’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) per il trattamento della malattia di Peyronie in questo momento.

I risultati degli studi sul trattamento conservativo per la malattia di La  Peyronie sono spesso contraddittori e rendono difficile fornire raccomandazioni nel contesto quotidiano. Ciò è dovuto a diversi problemi metodologici tra cui studi non controllati, numero limitato di pazienti trattati, follow-up a breve termine e diverse misure di outcome .

Inoltre, l’efficacia del trattamento conservativo in distinte popolazioni di pazienti in termini di fasi precoci (infiammatorie) o tardive (fibrotiche) della malattia non è ancora disponibile

Induratio Penis Plastica Tecnica di Egydio del Dr. De Luca

Terapia medica orale

  • Vitamina E
  • POTABA
  • Pentossifillina
  • Tamoxifene
  • Colchicina
  • Carnitina
  • Inibitori della Fosfodiesterasi 5(PDE5-i)

Inibitori della Fosfodiesterasi  5 (PDE5-i)

Il razionale alla base dell’uso dei PDE5-i nell’Induratio penis Plastica deriva da studi su animali che dimostrano che possono ridurre il rapporto collagene / muscolatura liscia e collagene III / I e aumentare l’indice apoptotico in una placca di Induratio.  In uno studio retrospettivo controllato, il tadalafil giornaliero (2,5 mg per sei mesi) ha determinato una risoluzione statisticamente significativa (p <0,05) della cicatrice del setto nel 69% dei pazienti rispetto al 10% nel gruppo di controllo. Tuttavia, questo studio ha incluso pazienti con cicatrici del setto isolate senza evidenza di deformità del pene.

Terapia medica intralesionale

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

Pene Curvo
Quesiti sul Pene Curvo

FAQ Pene curvo

È normale avere un pene curvo?

Un certo grado di curvatura può essere presente nel pene normale. In molti casi, il pene può curvare leggermente a sinistra o a destra quando è eretto. Un pene curvo diventa un problema quando provoca dolore e / o impedisce di avere rapporti sessuali. Contatta e affidati alle competenze del Dr. Francesco De Luca per qualsiasi informazione sulla curvatura peniena o altri disturbi.

Quanti tipi di curvatura peniena ci sono?

Esistono due tipi di curvatura del pene che non devono essere confusi, poiché hanno cause diverse e devono quindi essere trattati in modo diverso. La curvatura peniena congenita e quella acquisita, nota come Induratio Penis Plastica (IPP) o malattia di La Peyronie, colpisce circa il 10% degli uomini. La distorsione o la deformazione di solito colpisce gli uomini di mezza età, tra i 40-60 anni, ma si verifica anche nei pazienti più giovani.

Cos'è la curvatura peniena congenita o recurvatum?

Congenito significa presente alla nascita. Una certa curvatura congenita viene notata a da un genitore durante il cambio del pannolino. Altri, invece non scoprono il problema se non dopo aver raggiunto la pubertà con l’inizio dell’attività sessuale. La curvatura si nota in genere solo con le erezioni. Secondo alcuni autori, è possibile osservare un certo grado di curvatura del pene in un massimo di 4 uomini su 10.

In che modo la curvatura peniena congenita è diversa dall’Induratio Penis Plastica?

La curvatura peniena congenita non presenta tessuto cicatriziale nei rivestimenti elastici delle camere erettili (tunica albuginea), come nel caso dell’Induratio penis plastica. La curvatura peniena congenita di solito comporta una curva verso il basso o una curva laterale o una combinazione di entrambi, raramente verso l’alto.

Quali sono le cause della curvatura peniena congenita?

La causa della curvatura peniena congenita non è nota, ma si ritiene che sia correlata ad una sproporzione di sviluppo dei due corpi cavernosi.

Che problemi causa una curvatura congenita?

La curvatura peniena congenita può generare:

- difficoltà o impossibilità nei rapporti sessuali
- dolore durante il rapporto sessuale nei soggetti affetti e nei loro partner
- ridotta autostima
- insorgenza di un pronunciato senso di vergogna
- matrimonio non consumato

La curvatura può provocare instabilità peniena, potrebbe generare maggiori sollecitazioni nel punto di massima curvatura, e quindi renderlo più vulnerabile ai traumi che potrebbero peggiorare la situazione generando fibrosi o induratio penis plastica.

Quali sono le opzioni terapeutiche per la curvatura congenita?

La chirurgia rappresenta l'unica opzione terapeutica per questa condizione. I vari metodi di trattamento conservativo pubblicizzati attraverso i media non portano a un miglioramento del problema.

Quando raddrizzare un pene storto?

Un pene storto non è niente di insolito in sé. Nella maggior parte degli uomini il pene non è completamente diritto quando viene eretto, ma presenta una leggera curvatura su, giù o lateralmente. Ma se la curvatura è più pronunciata e causa problemi conviene consultare un andrologo.
Le linee guida mediche di varie società scientifiche raccomandano la correzione chirurgica a partire dai 30 gradi. Tuttavia, va notato che la gravità della curvatura o non è l'unico criterio decisionale per l'intervento chirurgico. In alcuni casi, la curvatura del pene pronunciata non è associata ad alcuna limitazione per il soggetto affetto; in altri casi, anche un lieve grado di curvatura può portare a problemi di vasta portata nella vita sessuale e diminuzione dell'autostima. Pertanto, la funzionalità e il desiderio del paziente devono essere sempre considerati. Come supporto alle decisioni personali dovresti rispondere tu stesso alla seguente domanda:

- La curvatura del pene ha un impatto negativo sulla mia vita sessuale?
- La curvatura del pene provoca dolore a me e al mio partner durante il rapporto?
- La curvatura del pene ha un effetto negativo sul mio benessere fisico e mentale?

Quali tecniche chirurgiche ci sono?

L'obiettivo del raddrizzamento del pene operativo è il ripristino di un pene funzionale. La correzione mira a consentire una vita sessuale soddisfacente e aumentare l'autostima. Quando si raddrizza una curvatura congenita, viene solitamente utilizzata la tecnica di Nesbit. La tecnica chirurgica di cui sopra è un metodo riconosciuto di raddrizzamento penieno e, se eseguita da chirurghi qualificati, può portare a una correzione completa della deviazione del pene. Tuttavia, la tecnica di Nesbit comporta alcuni rischi.
Il tasso di recidiva della curvatura è fino al 27%. La disfunzione erettile postoperatoria può essere fino al 20%. Inoltre, si verifica una perdita della lunghezza del pene. Pertanto, dalla prima descrizione della tecnica di Nesbit nel 1964, sono state apportate alcune modifiche alla tecnica chirurgica originale.
Un esempio è la Tecnica STAGE (Escissione Superficiale della Tunica Albuginea secondo principi Geometrici).
Questa è una modifica e un miglioramento della correzione originale della curvatura di Nesbit. La tecnica STAGE ha un tasso di raddrizzamento del 99% e non è associata ad alcun disturbo di potenza. I vantaggi possono essere spiegati con la tecnica chirurgica, perché contrariamente alla Nesbit convenzionale, il corpo cavernoso non viene aperto e il meccanismo di erezione sottostante, il cosiddetto tessuto erettile, rimane intatto

Quali sono gli effetti del raddrizzamento di una curvatura congenita?

Il corretto funzionamento del raddrizzamento del pene porta a un significativo miglioramento della qualità della vita a livello psicologico, fisico e funzionale. Pertanto, i pazienti interessati non devono avere paura di chiedere il parere di uno specialista.

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

Prenotate una visita di consulto con il Dr. Francesco De Luca a Roma

Il Dr. Francesco De Luca è un medico chirurgo specializzato in Uro-Andrologia il quale mette a vostra disposizione le sue numerose specializzazioni per garantirvi il ritrovamento del vostro benessere psicofisico. Affidatevi alle competenze del Dr. Francesco De Luca a Roma per qualsiasi informazione sul pene curvo e altri disturbi.

Contattateci per qualsiasi informazione necessaria

Il Dr. De Luca promette di essere al vostro fianco, per qualsiasi vostra richiesta di intervento medico e troverete soluzioni adatte a curare ogni vostra patologia.

Curvatura Peniena