Deficit erettile FAQ

Molti uomini soffrono di disfunzione erettile. Ma solo il 10% cerca mai un trattamento. Ecco le risposte ad alcune domande frequenti sulla disfunzione erettile (DE).

Che cos’è la disfunzione erettile?

La disfunzione erettile si definisce come l’incapacità persistente di ottenere e mantenere un’erezione sufficiente a permettere una prestazione sessuale soddisfacente. Nella sua forma parziale, la più comune, si manifesta attraverso la diminuzione della rigidità del pene in fase di erezione e attraverso l’incapacità di mantenere l’erezione per un periodo di tempo sufficiente a concludere un atto sessuale. Quando si è invece in presenza di una incapacità totale di raggiungere un’erezione si parla di DE completa. Questa condizione può portare a diverse complicanze, sia mentali che fisiche. La DE è comune in tutto il mondo e condivide gli stessi fattori di rischio delle malattie cardiovascolari.

Quali sono i sintomi e complicanze del deficit erettile?

I sintomi della disfunzione erettile includono:

  • Difficoltà a ottenere o mantenere un’erezione
  • Riduzione del desiderio sessuale

La disfunzione erettile può influenzare il tuo stato di salute fisica e mentale:

  • Stress o ansia da prestazione, spesso associata a imbarazzo e bassa autostima
  • Attività sessuale limitata o insoddisfacente
  • Depressione
  • Problemi di relazione
  • Difficoltà o incapacità nel procreare

Quali sono le cause del deficit erettile?

Fattori organici,  psicologici o misti possono causare la disfunzione erettile. In molti casi, gli uomini sperimentano una combinazione di fattori che contribuiscono all’impotenza. Le cause del deficit erettile possono  essere di tipo:

Vascolare

  • Malattie cardiovascolari( ipertensione, vasculopatia periferica, malattia coronarica)
  • Iperlipidemia
  • Diabete
  • Fumo
  • Obesità
  • Sedentarietà
  • Iperomocisteinemia
  • Sindrome metabolica
  • Chirurgia pelvica o radioterepia pelvica

Neurogena

  • Cause centrali
  • Diabete mellito tipo 1 e 2
  • Polineuropatia
  • Insufficienza renale cronica
  • Insufficienza epatica  cronica
  • Malattie degenerative (Morbo di Parkinson, Sclerosi multipla, atrofia multisistemica)
  • Lesioni o malatttie del midollo spinale
  • Ictus
  • Sindrome metabolica
  • Fumo di sigaretta, alcolismo e altre forme di sostanze  d’abuso
  • Trattamenti per il cancro alla prostata
  • Chirurgia o lesioni nella zona pelvica o nel midollo spinale
  • Chirurgia uretrale

Anatomica o strutturale

  • Malattia di La Peyronie o induratio penis plastica(formazione di tessuto cicatriziale all’interno del pene)
  • Ipospadia
  • Epispadia
  • Micropene
  • Fimosi
  • Tumore del pene

Ormonale

  • Diabete
  • Sindrome metabolica
  • Iperprolattinemia
  • Iper e  Ipotiroidismo
  • Iper e ipocortisolismo
  • Ipogonadismo
  • Panipopituitarismo

Farmaco indotta

  • Antiipertensivi (Diuretici tiazidici, beta-bloccanti, ecc.)
  • Antidepressivi (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, triciclici)
  • Antipsicotici (Neurolettici)
  • Antiandrogeni (analoghi e antagonisti del GnRH; 5-ARI)
  • Droghe ricreative ( Alcol, eroina, cocaina, marijuana, metadone, droghe sintetiche, steroidi anabolizzanti)

Psicogeno

  • Tipo generalizzato (Depressione, ansia, mancanza di eccitazione e disturbi dell’intimità sessuale)
  • Tipo di situazione (Problemi relativi al partner, alle prestazioni sessuali, stress)

Trauma

  • Frattura peniena
  • Frattura pelvica

Percorsi di fisiopatologia mista

  • Malattie sistemiche croniche (Diabete mellito; ipertensione; sindrome metabolica; insufficienza renale cronica; disturbi epatici cronici; iperomocisteinemia; apnea ostruttiva)
  • Psoriasi; artrite gottosa; spondilite anchilosante; fegato grasso analcolico; parodontite cronica; glaucoma ad angolo aperto; malattia infiammatoria intestinale
  • Cause iatrogene (Biopsia prostatica)

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

Quali sono i fattori di rischio della disfunzione erettile?

Il deficit erettile condivide gli stessi fattori di rischio delle malattie cardiovascolari. Rappresenta un sintomo e non una malattia. 

La disfunzione erettile coinvolge diversi altri fattori, che variano da persona a persona:

  • Uso del tabacco: l’uso del tabacco può limitare il flusso sanguigno in aree importanti e causare condizioni di salute che portano alla disfunzione erettile Concomitanti condizioni psicologiche o mediche
  • Prolungato uso della bicicletta: gli uomini che vanno in bici spesso possono sperimentare  una compressione dei nervi e un ridotto flusso sanguigno al pene, che può causare disfunzione erettile temporanea o persino permanente
  • Indice di massa corporea: l’obesità è legata ad alcuni casi di disfunzione erettile
  • Lesioni: le lesioni che danneggiano i nervi o le arterie legate alle erezioni possono causare disfunzioni
  • Uso di droghe o alcol: soprattutto per periodi più lunghi, il consumo di droghe e alcol può aumentare il rischio di disfunzione erettile
  • Farmaci: antidepressivi, antistaminici e alcuni altri farmaci possono portare a disfunzione erettile.

I giovani possono avere una disfunzione erettile?

Sì, i giovani possono avere una disfunzione erettile, ma appare molto più frequentemente negli uomini più anziani. Le statistiche attuali non sono disponibili per il Sudafrica, ma in America si ritiene che circa il 10% degli uomini ne sia affetto. L’incidenza aumenta con l’età: circa il 5% degli uomini all’età di 40 anni e tra il 15 e il 25% degli uomini all’età di 65 anni soffrono di disfunzione erettile e la percentuale aumenta al 70% quando gli uomini raggiungono gli 80 anni. In genere si segnala anche una perdita del desiderio sessuale, sebbene né la perdita del desiderio né la disfunzione erettile siano una caratteristica inevitabile dell’invecchiamento.

Deficit erettile andrologo Roma

La disfunzione erettile implica assenza di desiderio sessuale?

Si può essere affetti da disfunzione erettile anche in presenza di un normale desiderio sessuale ed essendo in grado di raggiungere l’orgasmo e di eiaculare.

Non ho mai avuto problemi, ma la scorsa settimana però non sono riuscito ad avere un’erezione, mi devo preoccupare?

No, episodi di questo tipo capitano a quasi tutti gli uomini; bisogna riuscire a non dare troppo peso all’accaduto e ad andare avanti. Qualora gli episodi si dovessero ripetere con una certa frequenza, è bene parlarne con uno specialista.

Non ho mai sentito parlare di deficit erettile fino a pochi anni fa. È una cosa nuova?

La disfunzione erettile è presente sin dall’inizio dell’umanità. La gente non ha parlato di deficit erettile, almeno non pubblicamente, fino a quando il politico americano Bob Dole non è apparso in una pubblicità informativa nel 1999 per il Viagra. Oggi, gli annunci pubblicitari per il Viagra, i concorrenti Levitra e Cialis, diffondono la consapevolezza della condizione.

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

È normale avere disfunzione erettile?

Sì, è normale avere una disfunzione erettile nel senso che molti uomini hanno problemi di erezione, specialmente in momenti di grandi cambiamenti nella loro vita. In effetti è probabilmente più diffuso di quanto si pensi, come dimostrato dalla popolarità dei farmaci anti-impotenza sul mercato. Si stima che gli uomini con problemi di erezione aspettino in media cinque anni prima di andare dal medico. Non dovrebbe essere ignorato, poiché i problemi erettili spesso indicano altri problemi fisici, come il diabete.

Cosa causa un problema di erezione?

L’erezione inizia con la stimolazione sensoriale e mentale. Gli impulsi del cervello che viaggiano lungo la colonna vertebrale e gli impulsi dei nervi del pene rilassano i muscoli lisci in due cilindri spugnosi che corrono per la lunghezza del pene, parallelamente all’uretra (il condotto per l’urina e lo sperma). Quando gli impulsi provocano il rilassamento dei muscoli, il sangue scorre negli spazi del tessuto spugnoso e questa pressione fa gonfiare il pene. Una membrana che circonda i cilindri aiuta a intrappolare il sangue nel pene e mantenere l’erezione.

Il pene ritorna al suo stato flaccido se i muscoli si contraggono, arrestando l’afflusso di sangue e aprendo i canali di deflusso. Un problema di erezione può verificarsi se uno qualsiasi degli eventi di questa sequenza viene interrotto: il problema può coinvolgere processi mentali, impulsi nervosi o risposte nei muscoli, nel tessuto fibroso, nelle vene e nelle arterie del pene.

Disfunzione erettile e impotenza sono la stessa cosa?

Sì. “Impotenza” è stato un termine comunemente utilizzato in passato, fino a che l’Istituto Sanitario Nazionale americano (il NIH) tenne una conferenza proprio per raggiungere un consenso sulle definizioni. Nel corso dell’incontro si decise che il termine “impotenza” sarebbe stato sostituito da quello di “disfunzione erettile” o DE. La decisione venne confermata nel 1999 durante la prima consultazione interna dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)

disfunzione erettile

C’è un’età comune in cui si verifica la disfunzione erettile?

Il Massachusetts Male Aging Study ha riportato una prevalenza del 52% . Lo studio ha dimostrato che la disfunzione erettile è sempre più diffusa con l’età: circa il 40% degli uomini è affetto a 40 anni e quasi il 70% degli uomini è interessato a 70 anni. La prevalenza di deficit erettile aumenta dal 5% all’età di 40 anni al 15% all’età di 70 anni. L’età è la variabile più fortemente associata alla DE.

Il deficit erettile è un aspetto inevitabile dell’invecchiamento?

Con l’avanzare dell’età crescono le possibilità di sviluppare la disfunzione erettile, ma questo non significa sia un processo inevitabile. Le opzioni di trattamento sono varie; se sospetti di soffrire di deficit erettile consulta subito il tuo medico e affronta il problema.

Posso ancora fare sesso se ho la disfunzione erettile?

Sì! I rapporti sessuali sono ancora possibili con la disfunzione erettile, specialmente con il trattamento.

Quando parlarne con il proprio medico?

Una défaillance occasionale non deve suscitare preoccupazione. Se però la disfunzione erettile si verifica di continuo o di frequente, è bene parlarne con il proprio medico poiché potrebbe trattarsi di un segnale da non ignorare. Oltre all’impatto sulla qualità di vita dell’uomo e della coppia, potrebbe mettere in pericolo la salute generale perché può essere la conseguenza di altre patologie o terapie farmacologiche. Anche per questo non va trascurata.

Sono l’unico a soffrire di deficit erettile?

Niente affatto! È una patologia più comune di quanto si possa pensare. Il 52% degli uomini tra i 40 ai 70 anni soffre di DE. Il 13% della popolazione maschile Italiana (oltre 3 milioni di uomini) soffre di Disfunzione Erettile

La disfunzione erettile può essere causata da altre malattie?

Sì. Il diabete mellito ad esempio è una tra le malattie più frequenti e si associa a disfunzione erettile in un’elevata percentuale di casi, con una prevalenza significativamente maggiore rispetto alla popolazione generale; la prevalenza aumenta con l’età, la durata e la gravità della malattia. La disfunzione erettile non dovrebbe essere considerata solo una questione di  qualità di vita , ma anche un potenziale segnale di avvertimento di malattie cardiovascolari.

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

La disfunzione erettile è una condizione soltanto psicologica?

No. Oggi sappiamo che nel 70-80% dei casi è il sintomo di una patologia organica a volte pericolosa per la salute generale.

L’uso di sostanze stupefacenti facilita il rapporto sessuale?

Le sostanze stupefacenti, di qualunque sostanza si tratti, sono causa di Disfunzione Erettile.

La disfunzione erettile può essere curata?

Quando le cause alla base della disfunzione erettile sono da ricondurre ad aspetti psicologici o a fattori ormonali e quando la disfunzione è un effetto collaterale derivante dall’assunzione di un farmaco, la patologia può essere reversibile. Spesso però è legata ad altre patologie. In questi casi la DE è irreversibile, ma può essere trattata raggiungendo risultati molto positivi.

La disfunzione erettile a volte si risolve da sola?

Sì, lo fa. Soprattutto se è stato il risultato di una situazione stressante che è stata risolta o di un infortunio che è guarito.

L’apnea ostruttiva del sonno può portare a disfunzione erettile?

La disfunzione erettile è abbastanza comune negli uomini che hanno apnee ostruttive. Nel 2009, alcuni ricercatori tedeschi hanno riferito che il 69% dei partecipanti allo studio con apnea ostruttiva del sonno aveva DE. La privazione del sonno è una possibile causa. Il testosterone viene prodotto  durante la notte. Ma un sonno insufficiente, come quello causato dall’apnea notturna, può ridurre i livelli di testosterone, causando scarse erezioni e riduzione della libido. Inoltre, gli uomini con problemi di sonno spesso si sentono affaticati e stressati, il che può peggiorare i problemi sessuali. È anche possibile che gli uomini con apnea notturna non ricevano abbastanza ossigeno mentre dormono. L’ossigeno è importante per erezioni sane, quindi qualsiasi carenza può causare un problema di vasocostrizione.

L’ingrossamento della prostata (ipertrofia prostatica) può causare deficit erettile?

No! Sebbene l’ipertrofia prostatica non causi di per sé questa condizione, alcuni dei trattamenti utilizzati possono farlo. Ad esempio, la finasteride un farmaco comunemente prescritto per l’ingrossamento della prostata, è stata collegata alla disfunzione erettile nel 3,7% degli uomini che la usano e alla diminuzione della libido nel 3,3%. Ma anche  gli alfa  bloccanti  come la terazosina , la tamsulosina  e la doxazosina  possono migliorare i sintomi dell’ipertrofia prostatica con  il rischio di eiaculazione retrograda.

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

Come si cura il deficit erettile?

Il primo passo è parlarne con il medico che identificherà la terapia più idonea e fornire al paziente aspettative realistiche a lungo termine. Prima di iniziare qualsiasi trattamento, è importante comprendere l’origine della disfunzione erettile (organica, psicogena o mista) attraverso gli esami che il medico riterrà più opportuno effettuare. Potrà decidere di correggere lo stile di vita e eliminare i fattori di rischio prima o contemporaneamente all’inizio della terapia.

Trattamenti di prima linea

Il trattamento per la disfunzione erettile dipende da dettagli specifici che variano da caso a caso. I fattori che determinano le decisioni terapeutiche possono riguardare sia le tue preferenze che quelle del tuo partner. I farmaci usati per trattare la disfunzione erettile includono:  Sildenafil (Viagra, Rbestrom, Siler)Avanafil (Spedra) Vardenafil (Levitra) Tadalafil (Cialis)  Questi farmaci hanno lo scopo di rafforzare gli effetti del protossido di azoto, una sostanza chimica naturale che aiuta a rilassare i muscoli del pene e ad aumentare il flusso sanguigno al pene per aiutarti a ottenere un’erezione. Potrebbero dare effetti collaterali o richiedere un periodo di tempo per funzionare correttamente. Inoltre, non sempre funzionano per tutti e dovresti consultare il tuo medico prima di assumerli. Alcune situazioni, tuttavia, possono rendere pericolosi questi farmaci se:

  • Si ha la pressione sanguigna anormalmente bassa o alta
  • In presenza di una grave malattia al fegato o ai reni
  • Si assumono farmaci nitrati  o nitroderivati
  • Alprostadil intrauretrale sottoforma di pellet (MUSE) o  crema (Vitaros)): comporta l’inserimento del farmaco un nel meato uretrale esterno del pene per stimolare l’erezione.

Il medico può raccomandare una soluzione diversa se i farmaci non sono il trattamento appropriato per te:

  • Pompa a vuoto o vacum device: questo è un tubo cavo con una pompa in cui viene posizionato  il pene. Pompando aria al di fuori del dispositivo crea il vuoto che attira il sangue nel pene mandandolo in erezione. Dopo aver raggiunto l’erezione, viene posizionato un anello dicostrizione attorno alla base al pene per trattenere il sangue all’interno dei corpi cavernosi. In caso di successo, consentirà un’erezione per un rapporto soddisfacente.
  • La terapia con  onde d’urto  extracorporee (ESWT) rappresenta un moderno ed innovativo trattamento ad intento curativo della disfunzione erettile. E’ stata infatti inserita nelle linee guida della Società Europea di Urologia (EAU). Il trattamento viene eseguito in regime ambulatoriale, e non è associato ad effetti collaterali.Le onde d’urto, interagendo con i tessuti stimolano il rilascio di fattori angiogenici che inducono la neovascolarizzazione. Si ha  quindi un maggior afflusso sanguigno  penieno durante la stimolazione sessuale con miglioramento  della qualità dell’erezione.

Terapia di seconda linea

  • Autoiniezioni intracavernose: i farmaci possono essere iniettati direttamente nel pene, contribuendo a produrre un’erezione che dura dai 20 ai 40 minuti.

Terapia di terza linea

  • Protesi peniene: dispositivi posizionati chirurgicamente in  entrambi i corpi cavernosi del pene, con cilindri gonfiabili o semirigidi che permettono di avere un’erezione ogni volta che si desidera.  Rappresentano una soluzione permanente per coloro che non rispondono alla terapia orale o intracavernosa.  Una volta preso il Viagra o altro farmaco orale , avrò un’erezione per ore? Nonostante le molte battute in televisione e nei film, è molto raro avere un’erezione per ore dopo l’uso di farmaci orali per la DE. Gli effetti collaterali più comuni e di breve durata degli a inibitori della PDE5 sono mal di testa, mal di stomaco e congestione nasale.

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

Una volta preso il Viagra o altro farmaco orale , avrò un’erezione per ore?

Nonostante le molte battute in televisione e nei film, è molto raro avere un’erezione per ore dopo l’uso di farmaci orali per la DE. Gli effetti collaterali più comuni e di breve durata degli a inibitori della PDE5 sono mal di testa, mal di stomaco e congestione nasale.

Posso prevenire la disfunzione erettile?

Si!. La prevenzione della disfunzione erettile comporta scelte di vita sane che aiutano a gestire le condizioni di salute attuali. I metodi preventivi includono:

  • Corretta  gestione del diabete, delle malattie cardiache
  • Modificazione dello stile di vita (Effettuare esercizio fisico regolarmente, riduzione  dell’indice di massa corporea)
  • Smettere di fumare, di assumere alcool o droghe
  • Ridurre i livelli di stress, spesso includendo la terapia per l’ansia o la depressione.

Posso acquistare il farmaco online?

No, per tre motivi:

  1. è illegale: i farmaci per la DE sono soggetti ad obbligo di prescrizione medica;
  2. è pericoloso assumere farmaci senza controllo medico;
  3. l’acquisto online non ti permette di fare gli esami utili per giungere ad una corretta diagnosi di DE o delle patologie che ne sono la causa, mettendo a rischio la tua salute generale
Deficit erettile farmaci

L’età avanzata è una controindicazione al trattamento?

No. Il medico dovrà valutare la tipologia di trattamento da prescrivere considerando che uomini di 70-80 anni che oggi utilizzano trattamenti per la Disfunzione Erettile hanno risultati sovrapponibili ai pazienti molto più giovani. Inoltre, la sessualità, in generale, non va considerata un tabù in età avanzata. Basti pensare che alcuni studi segnalano come un uomo che continua ad avere una vita sessuale attiva vive più a lungo ed ha meno possibilità di ammalarsi rispetto a chi  sceglie l’astinenza.

Gli afrodisiaci aiutano l’erezione?

Sono molteplici le sostanze alimentari considerate “afrodisiache” ma per nessuna esiste la dimostrazione scientifica di una effettiva azione sulla sessualità maschile

Quali sono  gli alimenti migliori per la disfunzione erettile?

Non esiste un alimento miracoloso per prevenire la disfunzione erettile. Tuttavia, i problemi erettili sono generalmente dovuti a un cattivo apporto di sangue al pene, quindi gli alimenti che fanno bene al sistema vascolare possono aiutare a prevenire la disfunzione erettile. Tali alimenti includono:

  • Verdure a foglia verde (nitrati)
  • Cioccolato fondente (i flavonoidi aumentano la circolazione)
  • Frutti di mare (zinco)
  • Anguria (antiossidanti)
  • Pomodori (il licopene aumenta la circolazione)

Come parlare al medico del mio problema?

Parlare con il proprio medico di problematiche legate al deficit erettile può risultare difficile, spesso imbarazzante. Ricorda che il lavoro del medico è aiutarti mantenendo riservate le informazioni su di te. La DE è uno dei tanti problemi di cui i medici si occupano regolarmente, quindi non devi sentirti a disagio. Ricorda che la disfunzione erettile non è solo un problema sessuale, ma può essere la spia di altre malattie, dunque non esitare ad aprirti con il tuo medico.

Come parlare al partner del mio problema?

Se soffri di disfunzione erettile, una delle cose più importanti per la coppia è parlarne, poiché la condizione influisce anche sulla vita del partner. Porta alla luce il problema, rendi partecipe l’altra persona dei tuoi sentimenti e ricordati di riconoscere e rispettare anche i suoi.

Con l’utilizzo dei farmaci orali che ruolo assume il partner?

Le terapie farmacologiche orali per la disfunzione erettile, per avere effetto, richiedono una stimolazione sessuale. Il  partner ha inoltre un ruolo fondamentale per supportare il proprio compagno nel seguire uno stile di vita corretto e nell’essere costante nelle visite di controllo.

E’ vero che alcuni farmaci possono causare disfunzione erettile?

Si, tra i farmaci che possono causare il deficit erettile vi sono ad esempio alcuni diuretici e i beta-bloccanti, farmaci attivi sul sistema nervoso centrale, che vengono prescritti per il trattamento dell’ipertensione arteriosa.

Quali esami  è necessario effettuare per sapere se soffro di disfunzione erettile?

E’ fondamentale la visita specialistica da un uro-andrologo, per giungere ad una corretta diagnosi,  verrà analizzata la storia clinica del paziente, condotta una visita medica generale e specifica, verranno prescritte alcune analisi del sangue, per poi valutare l’opportunità di realizzare alcuni esami specialistici.

PRENOTA ADESSO LA TUA VISITA

Uro-Andrologo Dr. Francesco De Luca: professionalità al tuo fianco   

Fissa un appuntamento con il Dr. Francesco De Luca per il deficit erettile a Roma. Scegliere di affidarsi alle sue competenze significa che avrai la certezza di servizi di qualità e di una consulenza medica altamente professionale.

Scegli la professionalità del Dr. Francesco De Luca per il deficit erettile a Roma 

Prenota ora una visita di consulto con il medico chirurgo specializzato in Uro- Andrologia per ogni vostro tipo di disturbo. Per qualsiasi informazione necessaria il Dr. De Luca sarà a vostra completa disposizione.

Deficit Erettile Roma