Cos’è la retrazione peniena e perché accade?

5 Gen 2019 Posts

La retrazione   peniena è una diminuzione delle dimensioni dello stesso. A volte, il restringimento è permanente, ed altre volte, è il risultato di una condizione curabile o dovuta a stili di vita errati.

 

Le dimensioni peniene variano tra gli uomini, ed in alcuni casi notevolmente. Uno studio mostra che ne razza né etnicità hanno qualcosa a che fare con la dimensione del pene.

Mentre molti uomini possono pensare di avere dimensioni del pene oltre la media, molti rientrano nella lunghezza che gli esperti considerano come normale.

 

Realtà assodate sulla retrazione peniena:

 

  • Soggetti che sono insoddisfatti delle dimensioni del loro pene posso cercare modi per aumentarle.
  • Con l’invecchiamento dell’uomo, il pene ed i testicoli saranno sottoposti a qualche ridimensionamento.
  • Molti uomini riferiscono che i loro peni sembrano più piccoli quanto prendono peso.

 

 

Studio sulle dimensioni medie del pene

 

Uno studio pubblicato su BJU International individua che le dimensioni medie del pene rientrano nei seguenti valori:

 

  • Lunghezza media di un pene flaccido: 9.16 cm (circa 3.6 pollici)
  • Lunghezza media di un pene flaccido teso: 13.24 cm (circa 5.2 pollici)
  • Circonferenza media di un pene flaccido: 9.31 cm (circa 3.7 pollici)
  • Circonferenza media di un pene eretto: 11.66 cm (circa 4.6 pollici)

 

Quali sono le cause della retrazione  peniena?

Il restringimento penieno è molto diffuso con l’invecchiamento maschile, ci sono però molte altre ragioni per cui il pene può accorciarsi:

 

Invecchiamento

Come un uomo invecchia, nelle arterie si accumulano depositi adiposi causando una riduzione del flusso del sangue al pene. Questo ha come conseguenza l’indebolimento delle cellule muscolari nelle tube erettili dentro il pene. Le tube erettili producono erezioni quando sono colme di sangue, quindi un minore afflusso di sangue ha come risultato erezioni inferiori o meno stabili.

Un’altra ragione possibile per il restringimento del pene è un incremento di tessuto cicatriziale causato da anni di piccole lesioni dovute al sesso ed allo sport. Questo accumulo di tessuto cicatriziale riguarda i tessuti erettili spugnosi del pene, causa il restringimento del pene e limita la dimensione dell’erezione.  Aumento di peso L’impatto sull’aumento del peso, in particolare intorno allo stomaco, è una preoccupazione reale per molti uomini come invecchiano. Sebbene il pene di un uomo possa apparire più piccolo con l’aumento di peso, non si è ristretto. La ragione per cui sembra più piccolo è che il pene è attaccato alla parete addominale, e quando lo stomaco si espande, spinge il pene all’interno. Se un uomo perde peso, il suo pene riacquisterà la sua solita forma e dimensione.  Chirurgia della prostata 

La ricerca mostra che gli uomini che hanno subito un intervento chirurgico per la rimozione della ghiandola prostatica (prostatectomia radicale) possono subire un restringimento del pene. Un resoconto nell’International Journal of Impotence Research ha scoperto che il 71% degli uomini che sono stati sottoposti ad una prostatectomia radicale hanno subito qualche restringimento del pene. I ricercatori non sanno però perché il restringimento avvenga dopo una prostatectomia radicale. Alcuni ricercatori pensano che possa essere collegato al tubo uretrale, il quale è connesso alla vescica urinaria, la quale si accorcia durante la prostatectomia.

 

Malattia di La Peyronie

 

Nella malattia di La Peyronie, il tessuto cicatriziale fibroso si sviluppa all’interno del pene facendolo incurvare durante l’erezione. Più delle volte, una curvatura  non è motivo di preoccupazione, per alcuni uomini però, la curvatura potrebbe essere sintomatica o dolorosa.

Secondo il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases (NIDDK), la malattia di La Peyronie colpisce il 23% degli uomini tra i 40 ed i 70 anni.E’ possibile che più uomini vivano questa condizione ma non lo riferiscono ai loro dottori a causa dell’imbarazzo. Mentre la malattia di La  Peyronie si sviluppi con l’età, è stata rilevata  anche in soggetti più giovani come i trentenni, secondo il NIDDK.

 

La malattia di La  Peyronie può causare una riduzione nella lunghezza e circonferenza del pene di un uomo. A volte, la malattia di La  Peyronie può andare in contro ad una regressione spontanea; tuttavia, può restare la stessa o peggiorare. I medici considereranno la terapia solo se la curvatura è dolorosa o previene il rapporto sessuale. La chirurgia può essere adeguata per rimuovere il tessuto cicatriziale che causa il restringimento, la curvatura o il dolore.

 

Farmaci

 

Alcuni farmaci possono causare il restringimento del pene. Queste medicine includono l’Adderall, prescritto per deficit di attenzione o iperattività, alcuni antidepressivi ed antipsicotici, ed alcuni farmaci prescritti per curare una prostata ingrossata.

 

Uno studio del 2012 riportato nel Journal of Sexual Medicine ha scoperto che alcuni dei soggetti di studio di sesso maschile che assumono la finasteride per trattare la prostata ingrossata hanno riportato dimensioni del pene più piccole e una sensazione ridotta. Uno studio del 2014 riportato dalla rivista  Urology ha scoperto che il 41% degli uomini che prende dutasteride per la cura della prostata ingrossata ha avuto esperienza di qualche forma di disfunzione sessuale.  Fumo Sostanze chimiche provenienti dal fumo di sigarette possono ledere i vasi sanguigni del pene, impedendo al pene di riempirsi di sangue ed allungarsi. Indipendentemente dagli stimoli e dall’effetto sul cervello, se i vasi sanguigni sono danneggiati, il pene non raggiungerà un’erezione.  Uno studio effettuato dalla Boston University of Medicine ha esaminato i peni eretti di 200 uomini. Secondo one report, i risultati dello studio scoprirono che i fumatori avevano il pene eretto più corto rispetto a uomini che non fumavano. I ricercatori pensano questo perché il fumo inibisce il flusso del sangue, impedendo al pene di allungarsi, il che potrebbe ridurre la lunghezza peniena.  Il fumo è associato anche con la disfunzione erettile (ED), questo secondo uno studio del 2017 riportato nel BJU International. L’ED influisce sulla capacità di un uomo di mantenere l’erezione e il fumo può prevenire le erezioni.  Quali sono le scelte terapeutiche? La maggior parte delle cause di riduzione delle dimensioni del pene, come il fumo e l’aumento di peso, possono essere affrontate modificando lo stile di vita. Se i farmaci causano il restringimento del pene, una sostituzione del farmaco può invertire la contrazione. Per alcuni uomini che soffrono di restringimento del pene dopo la rimozione della prostata, la condizione può migliorare da sola entro pochi mesi fino ad un anno. La riabilitazione del pene (una forma di terapia fisica) dopo l’intervento chirurgico può aiutare gli uomini a riguadagnare la funzione erettile, e i farmaci, come il Viagra e il Cialis, possono aumentare il flusso sanguigno al pene.

Il trattamento della  malattia di La  Peyronie si concentra sulla rimozione di tessuto cicatriziale dall’interno del pene, sia con farmaci che con la chirurgia. Nonostante  la contrazione del pene sia irreversibile ma riparare la curvatura può aiutare a migliorare la funzione sessuale e ridurre il dolore.

 

Quando consultare un medico

 

Più delle volte, il restringimento del pene è relativo ad età, farmaci, o stile di vita, come fumo o obesità, e raramente richiede un trattamento. Adottare abitudini di vita più salutari o cambiare farmaco può spesso migliorare il restringimento e ridurre altri problemi sessuali.

Qualsiasi uomo che sta sperimentando un restringimento del pene, dolore o altri problemi sessuali, o ha preoccupazioni riguardo tumori, dovrebbe consultare  il proprio medico o un urologo  che può rispondere alle domande, rassicurare i pazienti e offrire test e trattamenti se necessario.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+
WhatsApp chat
Chiama
Mappa